I lavori realizzati per i nostri clienti raccontano chi siamo

  • Livree Car Sharing Padova

Car Sharing: nuova immagine coordinata, livree e arredo urbano

A quattro anni dalla nascita, il servizio Car Sharing di Padova non solletica più solo la curiosità dei più lungimiranti pionieri della mobilità sostenibile, ma è diventato un servizio irrinunciabile per coloro che non vogliono sostenere gli oneri economici, e non solo, di un’auto di proprietà, a fronte di un utilizzo della vettura non continuativo.

Il Car Sharing è un servizio utilizzato in grande maggioranza dai cittadini padovani, spesso integrato a quello del trasporto pubblico. Trova il suo uso ideale in centro storico, soprattutto per la possibilità di parcheggiare gratuitamente e di transitare nelle ZTL e nelle corsie preferenziali. Tuttavia le crescenti richieste dei cittadini di un’attivazione del servizio anche nei quartieri periferici della città, hanno convinto Aps ad incrementare la flotta e la rete degli stalli. L’introduzione della nuova flotta e di molte altre novità ha reso necessario un restyling della comunicazione.

I MESSAGGI

I principali messaggi veicolati dalla nuova immagine illustrata, presentano il car sharing come:

  • un servizio di mobilità della città di Padova per i padovani
  • un modo di vivere la città senza restrizioni e con totale libertà: l’auto senza difetti, che puoi usare come se fosse tua, ma senza il “peso” dell’auto di proprietà

Testimonial d’eccellenza delle nuove creatività sono chiaramente i veicoli della flotta. Come affissioni itineranti, le auto incuriosiscono e attirano l’attenzione dei passanti, mentre le postazioni car sharing sono il primo punto di contatto con cui il cittadino viene a conoscenza del servizio.

Le livree delle auto trasmettono una nuova idea di mobilità, che si libera dal possesso per sfruttare solo i vantaggi dell’auto condivisa. Gli stalli, grazie ad elementi di arredo urbano, valorizzano i luoghi cittadini, facendo del car sharing un servizio della città di Padova per i padovani.

Per dare maggiore visibilità agli stalli nel contesto urbano e renderli effettivamente dei punti di contatto con l’utenza, sono stati studiati dei totem che raccontano i vantaggi del servizio e ne spiegano il funzionamento. Per rafforzare l’immagine del car sharing come servizio della città e per la città si è pensato di assegnare ad ogni stallo un nome associato ad un luogo caratteristico come un monumento o un quartiere: un’illustrazione e alcune righe descrittive raccontano i luoghi della città, rendendo i totem strumenti utili al cittadino per scoprire origini e curiosità, diventando a tutti gli effetti elementi di arredo urbano cittadino.

 

 

 

Lavori correlati

Iscriviti alla newsletter